domenica 13 marzo 2016

Daniel Buess, Ensemble Phoenix Basel

Ensemble Phoenix Basel                                                    logo phoenix  
phoenix

Liebe Freunde und Bekannte, liebes Publikum,
 
seit Anfang Februar vermissen wir unseren engen Freund, Weggefährten, Schlagzeuger und Mitbegründer des Ensemble Phoenix Basel, Daniel Buess. Seit vorgestern haben wir nun die traurige Gewissheit, dass Daniel tot ist.
Sein Leben für die Musik und der konsequente Einsatz für seine starken inhaltlichen und künstlerischen Überzeugungen haben uns als Menschen sowie das ganze Ensemble entscheidend geformt und geprägt.
Auch wenn es uns sehr schwer fällt, die momentane immense Leere zu überwinden, müssen wir hier den Weg ohne Daniel weiter gehen - in der Überzeugung, dass wir die Aufgabe haben, seine Stimme am Klingen zu erhalten. Die archaische Kraft seines Musizierens - im Wuchtigen wie im Feinen - wird uns immer begleiten.
 
 
Dear friends, dear audience,
 
since early February we miss our close friend, companion, drummer and co-founder of Ensemble Phoenix Basel, Daniel Buess. We now know for certain that Daniel has passed away.
His life for the music and the resolute commitment for his strong artistic beliefs have formed us as people and left their marks on the entire ensemble decisively.
Although being very difficult to overcome the current immense emptiness, we must walk on here the path without Daniel - in the strong belief that we have the task to let his voice sound on. The archaic power of his music-making - forceful as well as sensitive - will always accompany us. 

mercoledì 9 marzo 2016

Davide Tidoni e Markus Stockhausen: 2 workshop a Mestre per Live Arts Cultures



Evento: due workshop per musicisti
con DAVIDE TIDONI / 15 - 17 Aprile
e MARKUS STOCKHAUSEN / 11 - 13 Luglio
Associazione culturale "Live Arts Cultures"
Forte Marghera - Mestre, Venezia

L'associazione culturale Live Arts Cultures 
annuncia i due laboratori per musicisti e sperimentatori sonori 
parte delle attività formative del 2016 rivolte alle arti dal vivo.
Gli ospiti chiamati quest'anno a condurre le attività laboratoriali dedicate alla musica sono Davide Tidoni, ricercatore e artista Italiano interessato alla dimensione umana e relazionale dell'ascolto, e Markus Stockhausen, trombettista figlio del celebre compositore tedesco e massimo rappresentante dell'approccio alla creazione tramite la Musica Intuitiva. 

Il primo appuntamento con la formazione è "Venice by Night", condotto da Davide Tidoni: una sessione di 3 incontri notturni a Forte Marghera, Mestre (VE) il 15 - 16 - 17 aprile finalizzati a portare in primo piano la fisicità del suono, preparare i corpi dei partecipanti ad avere a che fare e interagire con una presenza che coinvolge e mette in vibrazione tutto ciò che tocca. I corpi dei partecipanti si alleneranno ad agire come veri e propri filtri in grado di gestire,fronteggiare e rispondere alla forza del suono che li colpisce. Il workshop si svolgerà a Venezia e si rivolge a chiunque sia interessato a confrontarsi con le possibilità d'interazione tra suono, corpo e spazio.
Davide Tidoni lavora con le registrazioni audio e il field recording; le sue performance invitano all'esperienza fisico/emotiva del suono, i suoi workshop mirano a produrre e sperimentare strategie di ascolto, di intervento e attivazione dello spazio acustico.

DAVIDE TIDONI, Venice by Night, Venezia 15 - 17 Aprile 2016
Link al sito: www.davidetidoni.name

[Costo di iscrizione al laboratorio per una sessione notturna € 25. Costo di iscrizione al laboratorio per 3 sessioni € 70 (Sconto studenti: 60 €). Il laboratorio è destinato ai soci Live Arts Cultures, costo della tessera: € 3. 
Per iscrizioni e informazioni: electronicgirls.fest@gmail.com]

***

Il secondo appuntamento è invece destinato a musicisti elettronici esperti; si tratta del laboratorio "Intuitive Music And More with electronics" il cui obiettivo principale è l'esplorazione della Musica Intuitiva utilizzando strumenti musicali elettronici o strumenti musicali tradizionali filtrati da sistemi che ne permettano la manipolazioni sonora. 
Trombettista e compositore, Markus Stockhausen ha collaborato lungamente con il padre, il compositore tedesco Karlheinz Stockhausen. Cresciuto tra musica classica, jazz e avanguardia, dal 2002 si dedica alle sue composizioni e improvvisazioni, includendo nel suo percorso un particolare tipo di Musica Intuitiva che trascende dai generi musicali. Tiene regolarmente seminari ("Singing and Silence", "Intuitive Music And More") e ha all'attivo oltre 80 incisioni. 
Il laboratorio si terrà a Forte Marghera, Mestre (VE) dall'11 al 13 luglio e prevede un concerto conclusivo aperto al pubblico. 

MARKUS STOCKHAUSEN, Intuitive Music & More with electronics, Forte Marghera 11 - 13 luglio
Link al sito: www.markusstockhausen.de

[Costo di iscrizione FINO AL 30 MARZO: 270 € (pranzi e cene inclusi); le iscrizioni pervenute dopo il 30 marzo saranno a prezzo pieno (300 €). Il laboratorio è destinato ai soci Live Arts Cultures, tesseramento € 3. Per iscrizioni e informazioni: electronicgirls.fest@gmail.com]

*

Live Arts Cultures è un'associazione culturale dedicata alla promozione e allo sviluppo delle arti dello spettacolo dal vivo (musica, danza, teatro, perfoming art) con particolare attenzione ai linguaggi del contemporaneo di sperimentazione, contaminazione multidisciplinare e applicazione delle nuove tecnologie.

Per entrambi i workshop la mail di riferimento è electronicgirls.fest@gmail.com

domenica 6 marzo 2016

Announcement for Research-Led Performance Workshop The Guitar in the Work of Mauricio Kagel, Giacomo Manzoni and Fausto Romitelli CINI Foundation, Venice Italy


Announcement for Research-Led Performance Workshop The Guitar in the Work of Mauricio Kagel, Giacomo Manzoni and Fausto Romitelli
From 27th to 29th June 2016, the Institute for Music of the Giorgio Cini Foundation in Venice, in collaboration with the Orpheus Instituut in Ghent (Belgium), will organise a workshop intended for musicians specialised in electric and/or acoustic guitar performance, who are familiar with any musical language for guitar.
The notice of registration for 12 participants with scholarships is intended to encourage collaboration between composers, musicologists and instrumentalists, preparing performances based on in-depth studies of musical structures as well as sources pertaining to the compositional process and documentation of historical performances.
Each of the three days of the workshop is subdivided into a theoretical section, held during the morning, and a section dedicated to musical practices. The section dedicated to musical practices will be held by Luk Vaes, who will discuss the works Tactil and Unter Strom of composer Mauricio Kagel; Elena Casoli, who will explore a few compositions for acoustic guitar by Giacomo Manzoni and Fausto Romitelli; Giacomo Baldelli, who will focus on the repertoire for electric guitar and especially on Trash Tv Trance by  Fausto Romitelli.
The workshop will come to a conclusion with three concerts that foresee the performance, among other works, of the following compositions: Tactil and Unter Strom by Mauricio Kagel, Echi by Giacomo Manzoni and Trash TV Trance by Fausto Romitelli.

Thierry Zins 's soundcloud on Blog Chitarra e Dintorni


https://soundcloud.com/thierry-zins






giovedì 3 marzo 2016

Angeli e Demoni musiche di Astor Piazzolla

Venerdì 11 marzo, ore 21.00 



jpg

Violino Claudio Mondini
Bandoneon Davide Vendramin
Chitarra Sergio Fabian Lavia
Pianoforte Romina Vavassori
Contrabbasso Paolo Badini

Musiche di Astor Piazzolla

vicolo Faravelli, 2
27049 Stradella PV

0385.246569 / 333.1988689

Dalle ore 14 nei giorni di spettacolo al numero 333.1988689

Recensione di Codice a Barre di Oronzo Persano e Andrea Epifani, L'Arca del Blues, 2015



Sospensione. Mi sembra sia questa la parola più adatta per definire le musiche contenute in questo "Codice a Barre", uscito nel 2015 per L'Arca del Blues e suonato dal giovanissimo e  promettente chitarrista Andrea Epifani.
Non è la prima volta che i percorsi (musicali) del compositore salentino incrociano quelli (digitali) del Blog Chitarra e Dintorni, era già successo col cd "Ero alle Porte Dell'Est. Forse" e nel nostro precedente incontro ero rimasto profondamente colpito dal linguaggio musicale del Maestro Persano, avevo parlato di una "metafisica personale" che ritrovo con piacere anche in questo nuovo lavoro.
Le musiche di Persano hanno una capacità assolutamente personale di creare e mantenere un'originale sospensione, quasi che non risentano minimamente né della forza di gravità né dei confini fisici dello spazio e del tempo: le note che entrano e escono dai suoi brani sembrano mantenere un sustain che non appartiene allo strumento classico, ingannando l'orecchio dell'ascoltatore.
Persano scava a fondo sfruttando e portando al limite le possibilità timbriche dello strumento definendo una quiete musicale riflessiva, intensa e allo stesso tempo congelata nell'attimo dell'esecuzione: il suo è un suono con una forte componente spaziale che sa occupare sia lo spazio fisico delimitato dal nostro orecchio che il non spazio della nostra mente e dei nostri pensieri.
Un ottimo lavoro. Davvero bravo il giovane Andrea Epifani. Ne vorrei ancora, grazie.